martedì 16 gennaio 2018

Top Ten Tuesday #18: Obiettivi dell'anno!

Top Ten Tuesday è una rubrica settimanale ideata dal blog The Broke and the Bookish, poi passata a That Artsy Reader Girl che consiste nel pubblicare ogni martedì una classifica basata su temi da loro scelti.

Buongiorno a tutti lettori! Oggi si parla di "Bookish resolutions/goals", quindi degli obiettivi che intendiamo prefiggerci, a tema libri o meno! Ovviamente avrei la volontà di realizzarli al meglio, ma so già che sarà MOLTO difficile! XD
Ultimi acquisti: i seguiti di Alice in Zombieland! Vedi punto1. Ahah.
1. Comprare meno libri. Ahahahahaha. No, non è una barzelletta, solo che fa già ridere. Passiamo al prossimo obiettivo, forse è meglio.

2. Comprare meno subscription box. Beh, anche questo è difficile, ma più realizzabile del primo... chi ha un po' seguito il blog l'anno scorso o mi segue su Instagram (@ale_lovelybookaddicted) sa quanto adoro queste scatole, in particolar modo la Fairyloot...(tra i vecchi post potete trovare un paio di unboxing!) ..come faccio a smettere di amarle e, di conseguenza, desiderarle?? I libri che contengono sono sempre così interessanti... ç_ç

3. Leggere di più in inglese. Sono sempre più delusa dalle CE italiane che davvero mi sta passando la voglia di comprare da loro. Serie interrotte, titoli assurdi, cambi di formati (questa è una novità recente), prezzi esorbitanti..... quindi, ovviamente, tendo a desiderare e acquistare sempre più i romanzi originali. E purtroppo non sono la sola. Non è che non voglia sostenere il mercato italiano, è che mi riserva più delusioni che gioie.

4. Occuparmi più del blog e cercare di recensire subito dopo aver finito di leggere. Spesso il tempo passa e a me passa la voglia e l'ispirazione per scrivere e parlarvi delle mie letture. Lo so, sono pigra, ma il lavoro mi tiene occupata tutta la settimana e nel weekend ho davvero poca voglia di mettermi ancora al pc... ma prometto di impegnarmi di più e trovare il tempo! (Questo post ne è già la prova.. *w*)

5. Terminare di leggere prima le serie in corso piuttosto che iniziarne di nuove. Anche questo, non so perchè, mi riesce davvero difficile! Sono sempre attratta da nuove storie e personaggi, e se quelle che ho in corso mi sono piaciute poi ho paura a finirle, quindi tendo a lasciarle indietro... con il risultato che poi ricordo poco i primi volumi e per terminarle devo ricominciare da capo... cosa che in verità non faccio, quindi restano serie in corso e mai finite... che tristezza! ç_ç
Unboxing della Fairyloot di Novembre 2017
Non sono dieci obiettivi ma a me sembrano già abbastanza impegnativi.... ç_ç
Quali sono i vostri buoni propositi? Let me know!

mercoledì 10 gennaio 2018

Top Ten Tuesday #17: libri che avrei voluto leggere nel 2017



Top Ten Tuesday è una rubrica settimanale ideata dal blog The Broke and the Bookish che consiste nel pubblicare ogni martedì una classifica basata su temi da loro scelti.

Buongiorno a tutti book addicted! Come state? L'ultima Top Ten Tuesday pubblicata risale tristemente a GENNAIO 2016.... °-° ...così ho deciso, con l'anno nuovo, di riprenderla in mano e cercare di mettermi d'impegno a pubblicare più rubriche possibile! *-* Non so se ce la farò (infatti oggi non è martedì XD) ma almeno il proposito ce l'ho!
Oggi vi dico quali sono i libri che avrei voluto leggere nel 2017 ma non sono riuscita.. sarebbero ben più di 10, eh... -.-"

    

1. Roar di Cora Carmack
2. Flame in the Mist di Renée Ahdieh
3. The Last Magician di Lisa Maxwell
4. Heartless di Marissa Meyer
5. Illuminae di Amie Kaufman e Jay Kristoff

    

6. Origin di Jennifer Armentrout
7. Lieve come un respiro di Jennifer Armentrout
8. Cuore puro di Jennifer Armentrout
9. Ritorno da te di Jennifer Armentrout
10. Stai qui con me di Jennifer Armentrout

Quali sono i vostri? Let me know! :-) Io, come vedete, devo decisamente recuperare i libri della mia amata Jennifer!! ç_ç

domenica 7 gennaio 2018

Recensione: "L'ultima notte al mondo" di Bianca Marconero

L’ultima notte al mondo
Autore: Bianca Marconero
Editore: Newton Compton
Pagine: 448
Prezzo: 5,90 € cartaceo – 0,99 € ebook (al momento in offerta!)

Trama
Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un'adolescenza tutt'altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l'occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che cosi potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano... E non finisce qui: tra le pagine del prequel, "Ed ero contentissimo", in coda a questo volume, scoprirete un Marco adolescente sui banchi di scuola.
> LA STORIA
Questa è forse la recensione più facile che io abbia mai scritto. Le parole scorrono con naturalezza, così come è stato per la lettura. Perché questa è una storia che potrebbe quasi essere vera, intensa da far male, e di cuore, perché i sentimenti e le emozioni racchiusi, ne sono certa, sono comuni a tanti di noi.
Chi non ha mai amato senza essere ricambiato ed ha quindi sofferto per amore? È ciò che ci racconta Marco, che ha regalato il suo cuore ad una ragazza del liceo, Marianna, e lo ha lasciato nelle sue mani per ben 10 anni. Ci racconta di come si sente solo, incompleto, sempre impegnato col lavoro ma per fortuna in compagnia di fidati amici, coi quali passa il tempo libero. Poi ci sono "storie" con tante ragazze, ma mai secondi appuntamenti, perché il suo cuore non se lo è più ripreso.
Dirette voi "che c'é di strano?" E io vi rispondo "assolutamente niente", perché finalmente ho trovato un romanzo che ricalca delle verità come mai ne ho letti: non è la solita storia di lui, bello, tenebroso, pericoloso, con un passato assurdo che punta a conquistare la bella, che però non sa di esserlo. Questa, come dicevo prima, è una storia di cuore che racconta di due vite che potrebbero essere la mia o la vostra, complicate e spesso difficili, di due ragazzi tanto insicuri quanto testardi, che affrontano ognuno a modo loro le sfide che gli si parano davanti.
Marco ha grandi aspirazioni per il futuro ma un passato familiare e scolastico difficile, non ha famiglia, solo amici, fatica ad arrivare a fine mese con l'affitto ed abita in un quartiere bolognese dalla cattiva reputazione. Nonostante una vita non semplice è riuscito a crescere cercando di fregarsene dei pregiudizi della gente e dimostrando quanto valesse in realtà. Mette tutto sé stesso nel lavoro e finalmente le persone iniziano ad accorgersi che in lui c’è più di ciò che appare. Marianna non potrebbe essere più diversa: ricca di famiglia e appartenente all'alta borghesia, ha sempre avuto tutto, compreso un futuro pianificato da passare nei tribunali, già scritto da una madre che tiene di più alle apparenze e da un padre troppo impegnato col lavoro per parlare e capire davvero la figlia. Ha sempre mantenuto una facciata di sorrisi e condiscendenza, nascondendo le sue insicurezze e le sue paure, perché queste sono le regole del suo mondo: l'apparenza prima di tutto, anche se dentro ti senti morire devi comunque sorridere ed essere cortese.
Due mondi e due persone agli opposti che, per lavoro, dovranno entrare in contatto e trovare dei punti di incontro... sarà possibile, dato che Marco è stato per Marianna il vicino di banco insopportabile che la tormentava ogni giorno, con un passato segnato dalla droga? E che Marianna è stata ed è tutt'ora per Marco l'irraggiungibile amore della sua vita, fidanzata col suo migliore amico?
La ragazza dovrà lasciare da parte i suoi pregiudizi e scavare a fondo per trovare il vero Marco, quello gentile e generoso che si fa in quattro per gli amici, che la ama da sempre e farebbe di tutto per lei: cosa non semplice vista la sua reazione al loro ri-incontro dopo anni e alla prospettiva di lavorare insieme. Marco dovrà avere coraggio e riuscire a stare al fianco della ragazza che gli fa battere ancora il cuore e alla quale non riesce a non pensare.
Le scintille quindi, oltre ad una buona dose di umorismo e romanticismo, sono assicurate.

"A nessuno dovrebbero essere concessi due occhi così."

> COSA MI È PIACIUTO
▲ La verità che ho trovato nel racconto di Marco, perché anche gli uomini hanno davvero queste insicurezze, questi struggimenti di cuore e queste paure! Perché nessuno ne parla mai? Io l'ho trovata una cosa bellissima e per niente melensa, perché trattandosi di un ragazzo giovane ovviamente parla senza peli sulla lingua e spesso mi ha parecchio divertita! Questo è l'unico romanzo che abbia mai letto dove si arriva così in profondità nei sentimenti maschili, ed è stato tanto struggente quando meraviglioso. Viva gli uomini innamorati!
▲ L’evoluzione dei sentimenti di Marianna verso Marco: li ho trovati naturali, non costruiti e non frettolosi. Il suo affetto per lui cresceva di pagina in pagina e sono riuscita a percepirlo perfettamente. Sono queste le storie d’amore che mi piacciono!

> COSA NON MI È PIACIUTO
Difficile dire che non mi sia piaciuto qualcosa, quindi vi dirò chi e cosa non ho proprio sopportato: così come nella vita non possono piacerci tutti ma ci sono persone e situazioni scomode, così nel romanzo Bianca è riuscita a caratterizzare personaggi e dinamiche fastidiosamente reali…
▼Il mondo altolocato di Marianna, e i suoi familiari: la madre, spocchiosa e presuntuosa, mentalmente chiusa e incapace di qualsiasi tipo di empatia. Troppo presa dalle apparenze per accorgersi dei problemi della figlia, anzi nel momento in cui li ha avuti sotto il naso se n’è addirittura infischiata. Però tristemente esistono persone così (e qui mi ricollego alle "verità" della storia di cui parlavo), quindi nonostante l’odio profondo che ho provato ho apprezzato anche questo personaggio.
▼Le cosiddette “amiche” di Marianna: quelle care ragazze che davanti ti amano e ti adorano, sei la loro migliore amica, ma appena ti giri…. ecco avete capito. Ahimè per esperienza personale posso confermarvi la presenza nel mondo di suddette persone. Anche in questo caso quindi, lo giudico un aspetto positivo nella sua negatività.

> PER CONCLUDERE…
5 stelline per un romanzo contemporaneo unico: sono certa che molti potranno ritrovare aspetti della propria vita, situazioni vissute, persone simili a conoscenti o sentimenti provati tra queste pagine. Quindi vi consiglio con tutto il cuore di procurarvene una copia e scoprirlo!
Consigliato: assolutamente SI, è il libro che ho sempre voluto leggere!
Bonus: nel cartaceo alla fine troverete “Ed ero contentissimo”, il racconto degli anni delle superiori dei protagonisti… anche questo da non perdere!


[Se volete un altro parere sul romanzo potete leggere il commento di mia sorella, lo trovate su goodreads cliccando >>QUI<<]

giovedì 30 novembre 2017

Recensione: "Rebel - La nuova alba" di Alwyn Hamilton

Rebel – La nuova alba
Serie: Rebel of the sands #3
Autore: Alwyn Hamilton
Editore: Giunti Y
Pagine: 384
Prezzo: 16,00 € cartaceo – 9,99 € ebook

Trama

Fuggendo dal suo sperduto paesino nel deserto, mai Amani avrebbe immaginato di unirsi a una ribellione e tanto meno di prenderne da sola il comando. Ma quando il sanguinario Sultano del Miraji imprigiona il Principe Ribelle nella mitica città di Eremot, non le rimane altra scelta. Armata solo della sua infallibile mira, della sua intelligenza e dei suoi poteri Demdji, Amani guida lo sparuto esercito dei ribelli in una missione attraverso le distese implacabili del deserto, per soccorrere i compagni. Ma quando vede proprio coloro che più ama mettere a repentaglio le proprie vite per affrontare Gul e soldati nemici, si chiede se davvero è lei la leader di cui hanno bisogno o se invece non li stia guidando tutti alla morte. Amore, vita, morte, queste le parole chiave delle scelte che la aspettano.
> LA STORIA
Dove eravamo rimasti? Ahmed, Shazad, Delila, Rahim e gran parte dei ribelli catturati dal Sultano. Amani, Jin, Hala, Sam, Izz, Maz e pochi altri in salvo in una casa sicura nella capitale. Come può una ribellione andare avanti senza il suo capo e il suo generale? Tutto è quindi nelle mani di Amani, che deve capire dove sono stati portati i prigionieri e metterli in salvo, evitando i pericolosi Abdal creati da Leyla (quanto l’ho odiata). Ma le cose si complicano fin da subito, (..perché quando mai in questa storia c’è stato qualcosa di semplice? XD) quando un giorno gli abitanti di Izman si svegliano circondati da una barriera di fuoco che impedisce di entrare ed uscire dalla città. Il Sultano sta quindi sfruttando il fuoco Djinni rubato a Ferehsteh grazie alla macchina di Leyla per intrappolare i ribelli rimasti. Amani è l’unica che potrebbe disattivarla, ma non conosce le parole giuste da pronunciare nella Prima Lingua… E se poi aggiungiamo il fatto che l’esercito Gallan è alle porte e attende di invadere la città… l’avevo detto che era complicato, no?
Questo succede proprio nei primissimi capitoli ma io non vado oltre a raccontarvi la storia altrimenti rovinerei tutto… beh, e anche perché ci sarebbe tantissimo altro da dire! L’azione e i colpi di scena non mancano di certo in questo romanzo, che vede quindi Amani costretta a prendere decisioni difficili e guidare delle persone, che hanno fiducia in lei, probabilmente alla morte. Il Sultano è il nemico peggiore che il Miraji abbia mai visto, ha basato il suo regno sul terrore e il sangue, sterminando coloro che lo intralciavano. Come può quindi una ragazza che viene da una cittadina sperduta del deserto batterlo in astuzia? Come potrà prendersi carico di tante vite e decidere per loro? Farà le scelte giuste o li condannerà tutti? Ma soprattutto, ci saranno davvero UNA NUOVA ALBA e UN NUOVO DESERTO?
Una cosa è certa, la ribellione in atto è come un uragano inarrestabile e una serie di eventi concatenati porterà i nostri amati personaggi a combattere per la liberà e per tutto ciò che c’è di buono nel loro Miraji. Io mi sono decisamente fatta travolgere dalle vicende, staccarsi dalle pagine era difficile, ma ne è valsa la pena.

“Combattevamo contro un uomo che aveva a sua disposizione interi eserciti e il fuoco dei Djinni. E io chi ero? Non ero nessuno. Una ragazza con la pistola, arrivata dai confini del deserto. Per molti non avevo neppure un nome. Ero soltanto il Bandito dagli Occhi Blu.”

>COSA MI È PIACIUTO
▲ L’evoluzione di Amani: mai avrei immaginato che potesse fare tanta strada e crescere come le ho visto fare.. ho amato la sua forza d’animo e il suo coraggio, grazie ai quali ha attraversato un deserto, lottato, vinto e perso battaglie, conosciuto una nuova famiglia e detto addio a delle persone care, fino a diventare l’eroina che -credo- ognuno di noi vorrebbe essere: temeraria, astuta, generosa ed eroica. Rientra senza dubbio tra i miei personaggi femminili preferiti di sempre!
▲ L’ambientazione del deserto, sempre affascinante e ben descritta, mi ha trasportata con facilità nel Miraji, tra le sue tempeste di sabbia, le città sperdute con i loro mercati ma anche le sue pericolose montagne. E’ un mondo magico intriso di leggende e magia, dove spero un giorno di ritornare perché ci sarebbe ancora tantissimo da raccontare!
▲ I rapporti tra i personaggi e come si sono evoluti: da semplici sconosciuti a famiglia per la quale lottare e morire, i ribelli capeggiati da Ahmed sono diventati per Amani la famiglia che non ha mai avuto. In particolare il rapporto con Shazad, diventata ormai come una sorella, mi è sempre piaciuto tanto! Anche il legame tra Jin e Ahmed ha trovato un piccolo spazio, cosa che ho apprezzato parecchio!
▲ In questo epilogo sono apparsi anche personaggi dei libri precedenti, con cui Amani aveva “conti in sospeso” e ne sono stata davvero felice. Certo, con alcuni gli sviluppi non sono stati del tutto felici, ma ho apprezzato anche questo, perché in fondo così è la vita.
▲ Le leggende, che anche in questo romanzo sono una parte essenziale della storia, e ci accompagnano fin proprio alla fine… Ho apprezzato in particolar modo il fatto che ci fosse una “storia” dedicata ad ogni personaggio, ma capirete cosa intendo leggendo!
▲ La scrittura dell’autrice, così ricca e descrittiva da far sembrare tutto reale, come ci fossi dentro anch’io! Eppure le descrizioni non sono mai state noiose, ridondanti o inutili, tutto è stato raccontato e reso benissimo. Ottimo lavoro anche alla traduzione in italiano quindi!
▲ Il finale. Non è sempre facile concludere una storia degnamente e accontentando tutti i fan… non far morire alcun personaggio, dare a tutti il lieto fine che meritano, concludere le vicende in sospeso e non lasciare nulla di aperto o domande senza risposta… allo stesso tempo creando sviluppi interessanti, colpi di scena, azione, romanticismo, ecc.. Insomma, è un gran casino. Io stessa spesso non riesco a terminare di leggere una serie per paura di rimanere delusa..MA… questo finale racchiude tutto ciò che ho detto prima e anche di più, non cambierei nulla davvero, mi ha lasciata totalmente soddisfatta e felice, sebbene con qualche lacrima agli occhi… ;-P Poi farei una standing ovation per l’ultimo capitolo, che è scritto in modo davvero poetico… bello bello! 

>COSA NON MI È PIACIUTO
▼ Niente, anche volendo non riesco a trovare qualcosa che non abbia apprezzato.

>PER CONCLUDERE…
5 stelline per un finale di serie assolutamente perfetto. Come farò ora senza la magia e i misteri del Miraji? ç_ç Spero davvero che l’autrice decida di scrivere qualcos’altro ambientato in questo mondo… magari delle novelle?
Consigliato: assolutamente SI, leggete tutta la trilogia e non ve ne pentirete!


lunedì 27 novembre 2017

[Blogtour] "Rebel - La nuova alba" settima tappa: Gadget fantastici e dove trovarli!



Buongiorno lettori!!
Oggi sono felicissima di ospitare la settima ed ultima tappa de "La settimana di Rebel", un tour che ci ha portato alla scoperta di mitologia, trucco, arte, interviste legate al fantastico mondo creato da Alwyn Hamilton!

Di che parliamo oggi? Ma di gadget ovviamente, quegli oggetti tanto carini che contribuiscono a svuotare i nostri portafogli... quegli oggetti che ci chiamano e che non possiamo fare a meno di collezionare per far aumentare la nostra collezione... chi non ha mai ceduto alla tentazione? Allora prima di andare avanti a leggere è meglio che mettiate sotto chiave il portafoglio! XD

...Cosa possiamo trovare su internet DEDICATO ALLA TRILOGIA?

1) CANDELE

- "Blue Eyed Bandit" realizzata da My Wick of Tea -----> acquistabile QUI
- "Desert Kisses" realizzata da Novelly Yours -----> è stata realizzata apposta come premio per un BT quindi attualmente non è in store, ma potete tenere d'occhio il negozio QUI


- "Jin" realizzata da Alchemy & Ink -----> attualmente non disponibile, tenete d'occhio la riapertura dello store QUI
- "Rebel Oasis" realizzata da Light the Pages -----> anche questa purtroppo non c'è più nello store, ma potete provare a contattare il negozio per un ordine personalizzato QUI


2) DIGITAL ART CON QUOTES stampabili su un'ampia selezione di oggetti

- "The world makes things for each places" realizzata da Evie Seo -----> acquistabile su Society 6 QUI
- "Tell me that's how you want your story to go and we'll write it straight across the sand" realizzata da Zulfa Begum -----> acquistabile su Redbubble QUI 


Entrambe sono acquistabili come borse, tazze, stampe, cover per cuscini e un sacco di altri oggetti! Avendo già comprato su Society 6 posso consigliarvi di iscrivervi alla newsletter ed aspettare che le spese di spedizione siano gratuite, il che accade molto spesso, oppure che facciano il 20/25% di sconto su tutto! Meglio risparmiare quando si può, no?

3) SEGNALIBRI

- in stoffa con charms, realizzato da Charmed Fiction -----> acquistabile su Etsy QUI 
- Amani magnetica, realizzata da Epik Page -----> acquistabile su Etsy QUI
- cartacei con quotes, realizzati da Tsundoku Chronicles -----> acquistabili su Etsy QUI


- cartaceo con quotes, realizzato da Sonicincendio -----> acquistabile su Etsy QUI
- cartacei con quotes, realizzati da Discoveringyourwings -----> acquistabili su Etsy QUI e QUI


- cartacei stranieri (non chiedetemi cosa c'è scritto XD) con Amani e Jin (non credo siano acquistabili da qualche parte, ma li trovate QUI)

4) BRACCIALETTO CON CHARMS realizzato da Charmed Fiction -----> acquistabile su Etsy QUI

5) ADESIVO CON IL SOLE DI AHMED (anche se in verità sarebbe il sole di Rapunzel... XD) realizzato da Laura Oliveira -----> acquistabile su Redbubble QUI 



....se invece volete semplicemente sentirvi circondati dalla sabbia o sentirvi un ribelle potete trovare altre cose carine NON DEDICATE ALLA SERIE, come:

- Yankee candle "Pink sand" o "Black sand beach" -----> acquistabili QUI
- Braccialetti "Rebel" -----> acquistabili QUI e QUI


Allora che ne pensate? Speriamo che in futuro ci siano più oggetti dedicati, questa serie merita davvero!! <3
Per concludere vi ricordo le tappe del blogtour:


E le poche e semplici regole per poter VINCERE L'AUTOGRAFO DI ALWYN!
- iscriversi a tutti i blog;
- commentare tutte le tappe;
- condividerne ALMENO una su un social a scelta;
- mettere mi piace alla pagina Giunti Y.
Il giveaway termina il 29 novembre alle 23.59!


Alla prossima lettori!