giovedì 24 novembre 2016

Unboxing Fairyloot di Novembre: "Royals & Rogues"


Buongiorno lettori!! Sono finalmente riuscita a trovare il tempo di parlarvi del mio ultimo acquisto libroso-e-non: si tratta della mia prima subscription box! Ormai tutti saprete che cosa sono, no? Scatole che contengono un libro e 5/7 oggetti a tema... ogni mese un tema diverso... La più famosa tra queste è l'americana Owlcrate, purtroppo inaccessibile alle nostre povere tasche europee... per fortuna però quest'anno ne sono nate un paio inglesi che, oltre ad essere davvero belle, sono anche economiche!
Dopo aver atteso parecchio il tema perfetto per me (fino ad esserne letteralmente ossessionata), ho deciso di acquistarne una, per la precisione la Fairyloot di Novembre, che aveva come tema "Royals & Rogues"!
Chi vuole vedere quindi il mio primo unboxing??? La prima cosa che si trova aprendo è una stampa con l'immagine del tema del mese (foto sopra) che riporta dietro l'elenco degli oggetti contenuti e l'eventuale significato.. quella di novembre era davvero carina, penso che la appenderò! *w*

Primo oggetto: una tazza con scritto "Queen of Books"... che dire? LA ADORO!!!


Secondo oggetto: una confezione di tè "Royals & Rogues" + 10 filtri da tè (non vedo l'ora di assaggiarlo!!)

Terzo e quarto oggetto: un sapone viola profumato (del quale si capirà il significato solo dopo aver letto il libro del mese) e un bloc-notes "Queen of Terrasen", che è stupendo e che credo non userò mai! XD

Quinto e sesto oggetto: due stampe con citazioni, una da "Red Queen" (c'è anche un'illustrazione dietro) e l'altra da "Wolf by Wolf"...sono bellissime e voglio appendere subito anche queste! *-*

Settimo oggetto: una tote bag con citazione da "A court of mist and fury"... è stra-bella! <3 Shame on me non ho ancora letto il libro, ma conto di farlo al più presto!

Ottavo oggetto: uno specchietto con citazione da "The wrath & the dawn"... ma quanto è bello??? *o*

Ultimo ma non meno importante, il libro del mese più altri oggetti correlati: "Nemesis" di Anna Banks, segnalibro abbinato, bookplate firmato, lettera dell'autrice, illustrazione di un Parani (un mostro di cui si parlerà nel libro), sacca porta-libro di Fairyloot (che sarà presente in tutte le prossime box)

Insomma, non trovate tutto stupendo?? *w* Io ne sono più che soddisfatta e di certo ne prenderò un'altra in futuro, non appena ci sarà un altro tema che mi catturerà!
Volevo anche aprire una piccola parentesi sul prezzo.. molti magari pensano che queste box siano costose.. ebbene la spesa totale è stata 42€, di cui 35 per la scatola e 7 di spedizione (tracciabile, arrivata in 5 giorni): se a quei 35€ sottraiamo circa 15€, ovvero il prezzo del libro (hardback), penso che 20€ per tutti gli oggetti e swag vari siano più che appropriati! Quindi posso felicemente dire che questa box vale tutti i soldi spesi!! :-)

Foto di gruppo! Ho scordato di inserire lo specchietto, ma non avevo voglia di rifarla! XD

Voi che ne pensate? Vi ho fatto venire voglia di prenderne una? Fatemi sapere!! ^-^


lunedì 31 ottobre 2016

Blogtour "Rebel. Il tradimento" di Alwyn Hamilton - IV tappa: se Rebel fosse... un film?


Buongiorno lettori!!! Siamo finalmente giunti alla quarta tappa del blogtour di “Rebel. Il tradimento”, che troverete IN ANTEPRIMA MONDIALE (in barba agli americani, ahah XD) dal 2 novembre in libreria! Credetemi non vedevo davvero l’ora perché come amante dei film (e di questo in particolare) questa tappa sembrava fatta apposta per me!

Prima di iniziare facciamo un piccolo riepilogo del blogtour (vi ricordo che per poter partecipare al giveaway dovete seguire tutte le tappe) con lo splendido calendario (e banner) creato da Clarissa!



Ed eccoci quindi alla tappa! Dovete sapere che io ADORO i film, quindi non ho avuto nemmeno bisogno di pensare "E se Rebel fosse un film?" Mi è subito venuto in mente perché si tratta di uno dei miei film preferiti di sempre… ovvero……



"Prince of Persia - Le sabbie del tempo"!!!! Film ispirato all’omonimo videogioco, al quale magari avete anche giocato o di cui sicuramente avete almeno sentito parlare… se così non fosse ci penso io a rimediare! ;-)

LA TRAMA

Nella Persia dell’VIII secolo d.C. vive Dastan, un orfano cresciuto per le strade della capitale del Regno, che grazie al suo coraggio e alla sua nobiltà d'animo viene notato ed adottato dal re Sharaman, diventando così il terzo Principe di Persia.

Una volta adulto insieme ai fratelli Tus e Garsiv partecipa alla battaglia per la conquista della città santa di Alamut, accusata dal loro zio Nizam di fornire armi ai nemici della Persia.
La battaglia viene vinta grazie al coraggio e allo spirito di iniziativa (per non dire disobbedienza) di Dastan, che durante lo scontro trova anche uno strano pugnale che un guerriero nemico voleva assolutamente portare al sicuro fuori dalla città.
Tus (primo erede al trono di Persia) e i suoi fratelli prendono prigioniera la principessa di Alamut, Tamina, ma al ritorno nella capitale Tus viene rimproverato dal padre per aver attaccato una città santa come Alamut, fatto che potrebbe incrinare i rapporti tra il regno ed i suoi alleati. Tus promette quindi di trovare le prove del tradimento di Alamut (così da giustificare l'attacco), e prima di lasciare la capitale lascia una veste al fratello Dastan da consegnare come regalo al re, loro padre (come vuole la tradizione per aver conquistato una città in suo nome).
Il giovane principe Dastan viene festeggiato da tutti e dona al padre la veste consegnatagli prima dal fratello, ma una volta indossata la tunica consuma il corpo del re uccidendolo all’istante, essendo stata imbevuta di un potente veleno. Dastan viene accusato ingiustamente dell'omicidio e, assieme alla principessa Tamina, riesce a fuggire dalla città.
Inizia così la loro grande avventura: Dastan deve trovare il traditore che ha fatto in modo che lui venisse accusato della morte del padre, mentre Tamina è solamente interessata a recuperare il misterioso pugnale che Dastan ha trovato ad Alamut e che porta ancora con sè, pugnale che si rivelerà un’arma più potente di quanto lui potesse mai immaginare….
Tra assassini del deserto, azione, amore e potere questo è un film da non lasciarsi assolutamente sfuggire!

I PROTAGONISTI

Dastan, interpretato da Jake Gyllenhaal, è un principe coraggioso, sbruffone ma che ama il suo paese e la sua famiglia e beh….particolarmente bello, no? Vi assicuro che è impossibile non desiderare di viaggiare con lui nel deserto! Non vi ricorda proprio il protagonista di Rebel, Jin?

Tamina, interpretata da Gemma Arterton, pur essendo una principessa cresciuta nel lusso e nelle comodità della città di Alamut non ci pensa due volte ad affrontare il pericolo per recuperare il pugnale, che avrebbe invece dovuto custodire, e in tutto ciò non mancherà di tenere testa al bel Dastan… insomma, i battibecchi tra i due, oltre che essere particolarmente divertenti, scateneranno anche tanta invidia, credetemi! Anche lei, sebbene forse un po' più altezzosa e di nobili origini, è molto somigliante ad Amani!


Da quando ho letto Rebel l’anno scorso non ho fatto che pensare a quanto Amani e Jin somigliassero a Tamina e Dastan… vedere per credere! :-) 


Ancora non vi ho convinto? Allora vi consiglio di dare un’occhiata al trailer del film qui sotto!



-"Non burlatevi di me, principe."

-"Non ci conosciamo abbastanza perché io lo possa fare, ma non vedo l'ora che arrivi quel giorno."



Allora che ne pensate?? Lo avevate già visto oppure state correndo a recuperarlo?? Fatemi sapere! :-)
Come ultima cosa prima di salutarci, da brava cinefila quale sono non posso non consigliarvi almeno un altro film... stavolta però si tratta solo di un film ambientato nel deserto, che in comune con Rebel ha solo l'ambientazione "sabbiosa" (quindi non trama e personaggi).. anche questo mi è piaciuto tantissimo, ed è...

"La mummia" (e il sequel, "La mummia - Il ritorno")
Nel 1719 a. C. a Tebe, in Egitto, nasce un amore proibito tra il cattivo gran sacerdote Imhotep e Anck Su Namum, amante del Faraone. Una volta scoperti Anck si uccide e Imhotep si lascia andare a gesti disperati ad Hamunaptra, Città dei Morti, suscitando così l'ira degli dei, che gli infliggono una tremenda maledizione per la sua condotta immorale: il suo corpo sarà mummificato ma Imhotep non morirà, vivrà per sempre un'esistenza torturata a meno che qualcuno non lo riporti alla luce. Nel 1923, al Cairo, all'esperta ma ingenua bibliotecaria ed egittologa Evelyn Carnahan, viene presentata un'intricata scatola, che si rivelerà essere una chiave contenente un'antichissima mappa che conduce proprio alla città perduta di Hamunaptra. Intraprenderà il pericoloso viaggio col fratello ed una guida, l'ex soldato Rick O'Connell, ed ovviamente finirà per fare l'unica cosa da NON fare: leggere il libro dei morti e risvegliare così la mummia di Imhotep....


Anche qui troviamo tanta, tantissima sabbia, avventura, maledizioni, amore e morte.. il tutto meravigliosamente intrecciato in una pellicola (anzi due) originale e che tiene incollati allo schermo fino alla fine. In realtà sulla scia dei primi due ne è stato prodotto anche un terzo, "La mummia - La tomba dell'imperatore dragone" che però a me non è piaciuto, forse anche perchè hanno cambiato l'attrice, o non so.. avendolo visto una volta sola sinceramente lo ricordo poco!

Ultimissime ma non meno importanti: le poche regole da seguire per partecipare, che trovate nel form qui sotto!

OBBLIGATORIE
- Seguire tutti i blog e il canale youtube
- Commentare tutte le tappe
- Condividere almeno una tappa su un social
- Mettere mi piace alla pagina "Giunti Y"

FACOLTATIVE
- Mettere mi piace alle pagine Facebook dei blog
- Postare su un social a vostra scelta una foto realizzata da voi che possa rappresentare il romanzo. Siete liberi di fare come volete, basta che la foto sia pubblica, in modo da poterla vedere. Può essere:
  1.    un aestethic fatto da voi (QUI un esempio per farvi capire),
  2.    un vostro cosplay,
  3.   una foto artistica del romanzo (va bene sia il primo che il secondo, o anche entrambi, e sono accettati anche gli ebook). Può essere sia un selfie col romanzo, sia solo il libro con degli oggetti che vi ricordino la storia. 
a Rafflecopter giveaway

Che ne pensate di questi film? Se avete voi dei consigli per me sono tutta orecchie! :-) Ci vediamo il 2 novembre per la tappa successiva!!

lunedì 19 settembre 2016

Recensione: "Rogue - I ribelli di Talon" di Julie Kagawa

Rogue – I ribelli di Talon
Serie: Talon #2
Autore: Julie Kagawa
Editore: Harper Collins Italia
Pagine: 425
Prezzo: 16,00 € cartaceo – 6,99 € ebook

Trama:
Ember Hill è fuggita dall'organizzazione di Talon per unirsi a Cobalt, drago disertore, e alla sua banda di ribelli. Non riesce però a dimenticare il sacrificio che Garret Xavier Sebastian - cavaliere dell'Ordine di San Giorgio - ha fatto per lei, salvandole la vita pur sapendo che con quel gesto avrebbe firmato la propria condanna a morte. Ember è determinata ad aiutarlo a tutti i costi, ma per riuscirci dovrà convincere Cobalt a entrare con lei di nascosto nel quartier generale dell'Ordine. Con i sicari di Talon sulle loro tracce e il fratello di Ember che li aiuta nella loro caccia, i ribelli trovano un alleato inaspettato in Garret. Subito la battaglia tra Talon e l'Ordine assume una prospettiva tutta diversa. Si prepara dunque la resa dei conti mentre entrambi i fronti nascondono segreti scioccanti e mortali. Presto Ember dovrà decidere: battere in ritirata per combattere un altro giorno, o iniziare una guerra all'ultimo sangue?

>LA STORIA
Ember è fuggita con Riley, il traditore. Ha fatto così la sua scelta, accettandone le conseguenze, positive e negative. Da una parte finalmente conosce la verità su Talon e la sua crudeltà, ma dall’altra fuggendo ha perso il fratello Dante, rimasto fedele a Talon, ed abbandonato Garret, soldato di San Giorgio che ha deciso di aiutarla a scappare mettendo a repentaglio la sua stessa vita. La vita del ribelle fuggitivo non è semplice, soprattutto se sei un giovane drago come Ember che sembra nata per cacciarsi nei guai.. infatti pensa bene di voler tornare indietro per salvare Garret, che sicuramente sarà finito nei guai per averla aiutata. Il che non è una cattiva idea, dato che sulla sua testa pende la pena capitale per aver favorito, anzi addirittura aver fraternizzato, con un drago. Il problema è Riley, che ha sulle spalle la responsabilità di tanti covi con cuccioli di drago che ha aiutato a fuggire da Talon, e proprio non può permettersi di stare dietro ad Ember… se non fosse che il suo drago, Cobalt, sembra naturalmente e profondamente attratto dal suo, Firebrand… Come si svilupperà il loro rapporto? E che ripercussioni avrà la cosa su Garret? Tanto per aggiungere altri problemi Ember vorrebbe anche mettersi in contatto con Dante, per dirgli la verità su Talon e convincerlo a fuggire con lei.. se non fosse che proprio a lui è stato dato il compito di riportarla all'organizzazione... non importa a quale prezzo.

>COSA MI È PIACIUTO
▲Come avrete intuito c’è un triangolo nella storia, ma non è stato affatto pesante, i sentimenti ed i rapporti si sono evoluti naturalmente senza risultare eccessivi 
▲La freddezza calcolatrice di Garret, che sebbene abbia tanti pensieri e preoccupazioni, riesce sempre a restare concentrato sulla missione senza lasciarsi davvero trasportare dai sentimenti… una cosa rara in un personaggio maschile! 
▲ I 4 pov di Ember, Riley, Garret e Dante. Sono finalmente riuscita a conoscere un po’ meglio Riley!

>COSA NON MI È PIACIUTO
▼Avrei voluto molte più scene d’azione, ma anche nel primo non ce ne sono state tante, quindi in parte me lo aspettavo
▼Avrei voluto un po’ più approfondimenti/ricordi sulla vita passata di Riley, sulla creazione dei rifugi segreti, ecc..

>PER CONCLUDERE…
4 stelline per un romanzo piacevole, ma al quale è mancato quel qualcosa in più per stupirmi!
Consigliato: SI, è una serie fantasy originale che vale la pena leggere.


giovedì 11 agosto 2016

Recensione: "Firebird - La difesa" di Claudia Gray

Buondì lettori!! Come state passando le vacanze? Io sono quasi in partenza per una settimana di meritata vacanza, ma non potevo non approfittare del tempo libero per lasciarvi almeno una mini-recensione!! È davvero tantissimo tempo che non ne scrivo una, e il motivo è molto semplice: da che ho iniziato a lavorare in uno studio di architettura passo 8 ore al giorno al pc (per 5 giorni a settimana), quindi potete immaginare come io non abbia più la rilassatezza e il tempo, una volta a casa, di mettermici ancora per gestire il blog.. questo mi dispiace davvero tanto, ma non ho nessuna intenzione di abbandonarlo, semplicemente in questo periodo della mia vita ha poco spazio! Spero di riuscire ad incastrarlo meglio con i miei impegni in futuro, ma per ora va così! D’altronde per il lavoro dei propri sogni si può anche fare qualche sacrificio, no? :-)
L’ultima recensione risale al lontano marzo, cavoli! XD Oggi, per recuperare un po’, vi parlo di una delle mie ultime letture (che sono state molto poche, sempre per il motivo di cui sopra): Firebird - La difesa, seguito del mio amato Firebird – La caccia (QUI la recensione). Finora due bellissimi romanzi, tra i miei preferiti di sempre!
Ci vediamo qui sotto per il mio parere sul libro, ma nel frattempo vi auguro una buona estate piena di letture! :-)

Firebird – La difesa
Serie: Firebird #2
Autore: Claudia Gray
Editore: Harper Collins Italia
Pagine: 322
Prezzo: 16,00 € cartaceo – 2,99 € ebook

Trama:
Marguerite Caine ha fatto l'impossibile, viaggiando in diverse dimensioni con il Firebird, l'invenzione straordinaria che i suoi genitori hanno realizzato con l'aiuto di Paul - che è ora il suo ragazzo - e Theo, un altro brillante studente di fisica. Ma in questo modo è diventata il bersaglio di gente senza scrupoli, che pur di avere libero accesso al Firebird è disposta a rapire, ricattare e persino uccidere. Quando la coscienza di Paul viene frantumata in quattro pezzi e dispersa in diverse dimensioni, Marguerite è disposta a tutto per salvarlo, ma il prezzo per riuscirci rischia di essere troppo alto. Se infatti non saboterà i propri genitori nelle diverse dimensioni, Paul sarà perso per sempre. Ma ci deve pur essere una via d'uscita! Così Marguerite chiede l'aiuto di Theo. Studiano un piano, ma non sarà facile. Le loro vite, come le vite dei loro alter ego temporali, sono in costante pericolo. Dovranno affrontare una San Francisco dilaniata dalla guerra, il sottosuolo criminale di New York e una Parigi tutta lustrini, in cui un'altra versione di Marguerite nasconde un segreto sconvolgente. Ogni mondo la porta un passo più vicino a salvare Paul, ma lei inizia a farsi domande sul loro destino: davvero è scritto che saranno sempre insieme?

Secondo libro della trilogia futuristica sci-fi “Firebird”, sorprende e trascina tanto quanto il primo romanzo della serie. A chi non piacerebbe viaggiare tra le dimensioni? Ed incontrare altri sé? Certo, la storia è molto più di questo, ma devo ammettere che il viaggiare interdimensionale è l’elemento che gli ha dato senza dubbio quel qualcosa in più rendendolo uno dei miei libri preferiti di sempre.
Alla fine del primo volume avevamo lasciato una Marguerite che aveva concluso la sua missione: il padre era in salvo, e così Paul, per cui aveva iniziato a provare qualcosa di molto forte. Ma per la loro salvezza qualcuno ha dovuto pagare un prezzo: Theo, nel cui corpo è stato presente per gran parte del libro il Theo di un’altra dimensione, ha subito gravi danni causati dalla droga necessaria al suo sé per mantenere il controllo. E per gravi danni intendo proprio che è in pericolo di vita.
Ma Wyatt Conley, capo della Triad e super-villain della situazione, ovviamente ha una cura che cederà a Marguerite solo se otterrà qualcosa in cambio da lei. Come se non bastasse Paul, che ha sempre considerato Theo come un fratello, si lancia nell’impresa di recuperare la cura da solo, peggiorando la situazione della povera Marguerite, che si ritroverà a 1) dover salvare Paul e 2) recuperare la cura per Theo.
Anche questa volta nei primi capitoli siamo già al centro dell’azione e la nostra protagonista ci racconta come è finita in quella dimensione man mano, fornendoci tutti i dettagli per capire cosa ci faccia all’epoca della caccia alle streghe. Come avevo detto ed apprezzato nel primo romanzo, mi piace molto questo elemento: niente parti troppo introduttive e chiacchiere, c’è il tempo di farle man mano, qui invece si inizia subito col botto!
Alla pericolosa missione insieme a Marguerite stavolta partecipa anche il suo Theo (proprio lui stavolta), anch’egli spinto all’azione dal duplice compito di salvare sé stesso e l’amico. Altre dimensioni imprevedibili e pericolose li attendono e tanta azione e colpi di scena stupiscono il lettore, rendendolo così un romanzo assolutamente da non perdere.
Anche stavolta sono spesso rimasta a bocca aperta (soprattutto nel FINALE……….) ed in particolare mi sono piaciute due dimensioni che mi hanno parecchio emozionata… non credevo che la Gray sarebbe riuscita a farmi amare un altro libro come il primo, e invece ha centrato in pieno l’obiettivo!
Grazie a lei ho scoperto altri lati di Paul e Marguerite, un diverso approccio al destino e alle “anime gemelle” che mi ha fatto riflettere ed apprezzare ancora di più questa serie!!
Vi consiglio di non lasciarvela scappare per nessun motivo! Non so se consigliarvi di recuperarla tutta all’uscita del terzo, perché il finale del secondo è stato davvero CATTIVO e mi ha lasciata a dir poco di sasso… insomma, regolatevi di conseguenza, ma leggete questa serie!! :-D


giovedì 4 agosto 2016

Release Blitz Tour: Uccidimi (Blood Bonds #3) di Chiara Cilli‏



Esce oggi Uccidimi, terzo romanzo della serie dark contemporanea Blood Bonds di Chiara Cilli, l'ultimo che vedrà protagonisti Henri Lamaze e Aleksandra Nikolayev!



Titolo: Uccidimi
Autore: Chiara Cilli
Serie: Blood Bonds #3
Genere: Dark Contemporaneo
Pagine: 281
Prezzo eBook: € 4.99
Prezzo cartaceo: € 11.50
Data di pubblicazione: 1 Agosto 2016



Non avrei mai immaginato che la mia vita sarebbe finita così.
Non avrei mai creduto che la mia vita sarebbe dipesa dalla sua.

Ero pronta a morire per mano dell'uomo che mi aveva distrutto.
Ero pronto a uccidere la donna che si era presa tutto me stesso.

Ma la mia sofferenza non è ancora terminata.
Ma me l'hanno portata via.

Sta venendo a riprendermi, lo sento.
Me la riprenderò, a qualsiasi costo.

E questa volta non potrò fermarlo.
E questa volta non fallirò.

A meno che non sia io a ucciderlo.


**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.


ACQUISTA IL ROMANZO SU


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


PER FESTEGGIARE L'USCITA DI UCCIDIMI,
IL PRIMO E IL SECONDO ROMANZO DELLA SERIE SONO IN OFFERTA!


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


LEGGI L'ESTRATTO

«A
lzati».
Gli occhi sgranati dal terrore, fissai l'uomo mentre si rimetteva il cellulare in tasca, dopo aver ricevuto chissà quali istruzioni. «Cosa…»
La voce mi morì in gola non appena me lo ritrovai davanti, accucciato sui calcagni. Nonostante fosse di un'avvenenza strabiliante, l'oscurità che regnava sul suo viso era spaventosa oltre ogni limite.
Un'oscurità molto diversa da quella che celava i volti dei fratelli Lamaze.
Quella di quest'uomo non nascondeva alcun tormento.
Era pura.
Incondizionata.
«Non parlare. Non chiedere. Fa' come ti dico» mi istruì, la voce così profonda da farmi tremare. «È tutto chiaro?»
Lo fissai, paralizzata dalla paura. C'era qualcosa in lui che mi ghiacciava il sangue nelle vene e radeva al suolo tutta la mia audacia. Non mi aveva neanche sfiorato, nondimeno era come se il mio subconscio fosse consapevole della sua lampante pericolosità.
Come se sapesse che contro di lui non avevo alcuna speranza.
Il mio silenzio non gli piacque. «Quando ti faccio una domanda» scattò «tu rispondi». Temporeggiò, forse per consentirmi di comprendere ciò che aveva detto. Poi ripeté: «È tutto chiaro?».
Il suo sguardo era così duro da togliermi il fiato. Non vi era umanità in esso, solo una risolutezza che mi annientava.
«Sì» riuscii a bisbigliare.
Strinse impercettibilmente gli occhi, quasi la mia risposta lo avesse irritato. «Non prendermi per il culo, Nikolayev. So che donna sei. L'ho visto, ricordi?» Inclinò il capo e mi squadrò in un modo che mi fece accapponare la pelle. «Prova di nuovo».
Sapevo bene cosa si aspettava da me.
Quello che voleva.
Quindi feci appello a tutto il mio coraggio e, con decisione, dissi nuovamente: «Sì».


TEASER GRAFICO




GUARDA IL BOOKTRAILER




PARTECIPA AL GIVEAWAY

a Rafflecopter giveaway

L'AUTRICE

Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dal dark fantasy e contemporaneo all'erotic suspense. Ama le storie d'amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.


Facebook | Twitter | Website | Goodreads | Amazon
YouTube | Google+ | aNobii | Newsletter | Pinterest | Instagram