martedì 5 agosto 2014

Recensione: "Will ti presento Wll", di John Green & David Levithan

Will ti presento Will
Autrori: John Green & David Levithan
Editore: Piemme, collana Freeway
Pagine: 336
Cartaceo 16 € - ebook 6,99 €

Trama:
Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano. Will e Will non potrebbero essere più diversi, ma dal momento in cui i loro mondi collidono, le loro vite, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose completamente nuove sull’amicizia, l’amore e, soprattutto, su loro stessi.

Ringrazio infinitamente la Piemme per avermi inviato una copia di questo splendido romanzo!!
Se dovessi descrivere questo romanzo in una sola parola direi: unico.
Unico nei suoi personaggi, così profondi e complessi, unico nello stile di scrittura, molto scorrevole, coinvolgente e particolare, e per finire unico nella storia, così strana ed intensa che non so se riuscirò a rendervene un'idea.

Will Grayson è uno studente delle superiori che vive seguendo due regole: 1. fregarsene 2. stare zitto. Ha una sua precisa e strana visione della vita, come altrettanto strano è il suo migliore -ed unico- amico Tiny Cooper, un gigante buono, omosessuale dichiarato, con un carattere tanto forte che quasi mi aspettavo di vederlo uscire dalle pagine, e che non manca di farsi fa amare fin da subito.

Will Grayson invece, è un ragazzo con problemi di depressione, una visione della vita pessimistica e, mi sono resa conto fin dall'inizio, senza la minima fiducia nel prossimo. L'unica persona che sembra capace di comprenderlo e di superare le sue barriere è Isaac, ragazzo conosciuto in chat ma mai incontrato di persona, di cui è profondamente innamorato.

Dunque, cosa hanno in comune i due Will Grayson? Assolutamente niente. Come potrebbero  mai incontrarsi? Per una serie di coincidenze, come un appuntamento, un documento falso e un concerto mancato le loro vite entrano in contatto, e ciò che ne esce fuori è meraviglioso.
Non è una lettura "leggera", nel senso che tratta di argomenti importanti  e delicati come l'omofobia e l'omosessualità, la depressione e la solitudine, ma ovviamente anche l'amore e in larga misura anche l'amicizia, però il modo splendido in cui gli autori hanno reso questi temi ha fatto sì che sia risultato un libro assolutamente scorrevole e, a tratti, anche piuttosto esilarante. (umorismo stile Green, avete presente? ;-D)

Consiglio questo libro a chiunque abbia voglia di una lettura profonda ma scorrevolissima (in un giorno l'ho finito!), che vi lasci stampati in faccia tanti sorrisi, ma anche tanti spunti di riflessione! Impossibile non amare i due Will, così complessi, strani ed unici, per non parlare di Tiny, che risulta essere un pilastro fondamentale per la storia, quindi non vi resta che correre a conoscerli!!

"Forse c'è qualcosa che avete paura di dire, o qualcuno che avete paura di amare, o un posto in cui avete paura di andare. Farà male. Farà male perchè è importante. Ma io sono appena caduto e sono atterrato e sono ancora qui per dirvi che bisogna imparare ad amare la caduta. Perchè è tutta questione di cadere."


26 commenti:

  1. Va ad aggiungersi alla lista dei libri di Green da leggere ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene!!!! Credo che non ti deluderà!! ;-)

      Elimina
  2. assolutamente da leggere!!!Green è un gradne!!*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero??? Io tra oggi e domani inizierò Città di carta, non vedo l'ora!! *---*

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ottimo!! Mi piace quando contribuisco a far ingigantire le WL altrui... mi sento realizzata!!! XD

      Elimina
  4. Risposte
    1. Yep!! E' stato un libro-sorpresa!! Non riuscivo proprio a staccarmici!

      Elimina
  5. Questo di John Green mi manca, spero di leggerlo presto =) Se prima ero interessata al libro, la tua recensione mi ha convinta del tutto xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeah!!! XD Questo è il secondo di Green che leggo, dopo Tfios, quindi a me mancano gli altri!!! Mi rifarò presto! ;-)

      Elimina
  6. interessante collaborazione tra scrittori...sicuramente sarà una delle mie prossime letture ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Hanno uno stile pazzesco da soli, ed insieme è uscito fuori qualcosa di unico!

      Elimina
  7. Volevo prenderlo l'altro giorno, poi ho optato per Stoner di John Williams (un capolavoro)... La prossima volta che vado in libreria lo prendo, mi ispira tantissimo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yuppi! Non mi resta che augurarti buona lettura, appena lo prenderai! ;-)

      Elimina
  8. Prima che esca il film (manca un mese siiiii *.*) voglio leggere tutti i suoi libri, mi mancano questo e Città di carta, già recuperati cartacei con mia somma giuoia :3
    Però posso dirlo? sto morendo di invidia, sarai la quarta ragazza che dice di averlo ricevuto dalla casa editrice G-R-A-T-I-S e i miei € 16 sono usciti da soli dal portafogli ç_ç please mi spiegheresti come si fa? Contando che oltre al portafogli anche mia madre sospirerebbe di sollievo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Guarda io tempo fa contattai la casa editrice per una collaborazione, solite cose quindi, recensioni, anteprime ecc.. dei loro titoli, e loro mi hanno detto di sì. Poi per questo libro l'ho semplicemente richiesto per leggerlo e recensirlo e mi hanno detto di sì! Ovviamente non gli chiedo ogni singola loro uscita, ma solo ciò che mi interessa davvero!

      Elimina
  9. Cavoli, voglio proprio leggerlo!! La cosa che mi ha bloccato fino ad adesso è che i libri scritti a due mani solitamente non mi fanno entusiasmare, percepisco troppe differenze tra gli stili e la cosa mi snerva. Ed un libro di David Levithan non mi era piaciuto e di John Green non ho letto ancora niente.. Insomma, un casino u.u Però... forse sì, dovrei provare! Ci sono pochi libri in giro su omosessualità e omofobia, purtroppo, e bisogna rimediare u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi iniziare con qualcosa di John Green non posso che consigliarti Colpa delle stelle, in un paio di giorni, forse uno, lo avrai finito di sicuro! Il suo stile è particolare, e in Will si distingue benissimo da quello di Levithan.. infatti appena ho iniziato a leggere ho capito subito quale dei due pov era suo... anche Levithan è stato molto originale nel modo di scrivere, infatti in questo caso i loro due modi si sono amalgamati alla perfezione!

      Elimina
  10. Devo leggere tutto di John Green *^* mi ispira tantissimo e la trama sembra davvero originale *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì! originale lo è di sicuro! ;-)

      Elimina
  11. Ho l'ebook!! Non l'ho ancora letto, ma lo farò!

    RispondiElimina
  12. Ho finito ieri di leggere "Colpa delle stelle" di J. Green e non vedo l'ora di leggere gli altri romanzi, a partire da questo, che mi incuriosisce particolarmente! *-*

    Passa a trovarmi, se vuoi!
    http://illibroincantatodigiorgia.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Giorgia, passo con piacere! ;-)
      Anche io ho letto prima Tfios e l'ho adorato! Mi raccomando poi leggi anche tutti gli altri!

      Elimina

Lasciatemi un commento se vi va!